giovedì 30 gennaio 2014

VENTAGLI DI PASTA SFOGLIA

I ventagli di pasta sfoglia sono un antipasto di facilissima preparazione ma di grande colpo d'occhio, che donerà allegria e colore alla vostra tavola. Io li ho preparati con il patè di olive nere, ma esistono numerose alternative, sugli scaffali dei supermercati troverete facilmente altri preparati colorati e gustosi da utilizzare: la crema di pomodori secchi, di melanzane, di carciofi, di peperoni, di funghi porcini... Ovviamente sono tutte salsine che si possono facilmente rifare in casa, ottenendo maggiore soddisfazione e gratificazione. Insomma, sbizzarritevi e fatevi guidare dai vostri sensi! Ma parliamo un pochino dell'ulivo, fiera pianta secolare dalla resistenza titanica. Una leggenda narra che un tempo gli ulivi erano piante bellissime, dal fusto lungo e dritto. Quando Gesù fu condannato a morte, Caifa mandò un paio di scagnozzi a cercare dei pali di legno lisci, lunghi e dritti per costruire la croce. Le campagne circostanti furono investite da una tempesta, allo scopo di persuadere i due brutti ceffi a tornare indietro, ma questi proseguirono. Una volta giunti a destinazione, ogni forma di vita tacque, non si mosse una foglia, non cantò più un uccellino, una cicala, non gracidò più una rana. Tutti gli alberi pregavano e supplicavano Dio in silenzio di poter scampare a quell'atroce destino. Allora uno dei due scagnozzi affermò: "non taglieremo né un cedro né una palma, ci serviremo dell'ulivo!" Mentre le palme e i cedri tirarono un sospiro di sollievo, gli alberi d'ulivo iniziarono a contorcersi, a ingobbirsi, a spaccarsi. Inutile fu la ricerca dei due scagnozzi: non riuscirono a trovare un albero d'ulivo da poter essere utilizzato per costruire la croce. E fu da allora che l'ulivo vive felice di essere brutto. Sarà, ma secondo me è uno degli alberi più belli e pittoreschi in assoluto! Per 4 persone:

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare
1 vasetto di patè di olive (o altra salsina)

Srotolate la confezione di pasta sfoglia, versatevi sopra il patè di olive nere e, con l'aiuto di un cucchiaio, spalmatelo per benino sulla pasta. Abbiate cura di lasciare un bordino di circa 1 centimetro.




Arrotolate la pasta sfoglia da destra verso sinistra fino alla metà di questa. Fate la stessa cosa anche da sinistra verso destra.





Distendete della carta forno in una pirofila, tagliate il rotolo di pasta sfoglia in dischetti larghi un dito e disponeteli su di essa. Infornate a 220° per 15 minuti, i ventagli di pasta sfoglia saranno pronti quando saranno ben dorati.








6 commenti:

  1. bella la storia dell'ulivo......buonissima la ricetta!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, è vero, un'irresistibile croccantezza dal sapore tutto mediterraneo! Un bacione :-)))

      Elimina
  2. Anche io non la conoscevo la storia, molto bella, e sono d'accordo con te, l'ulivo è un albero meraviglioso e ci dona un frutto preziosissimo!! Questa ricetta poi è davvero stimolante e sicuramente di grande effetto :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti, ti assicuro che quando li presenti in tavola tutti ti diranno "ohhh, belli, ma come hai fatto???" :-)))

      Elimina
  3. Risposte
    1. Semplici e davvero stuzzicanti SMACKKK :-)))

      Elimina