lunedì 13 gennaio 2014

COCKTAIL DI GAMBERETTI

Evviva gli anni '80! E sulle tavole più "in", fra gli antipasti più in voga del momento regnava indiscusso il cocktail di gamberetti. Anche i più giovani fra noi ricordano sicuramente i mitici anni '80, gli anni dei Duran Duran e degli A-Ha, del boom economico e del benessere, delle spalline larghe e dei pantaloni come li definisco io "ascellari", in testa creste e frangettoni. Accidenti che nostalgia... guardo al passato sorridendo delle esagerazioni! Eppure quanti eventi straordinari si susseguirono in quel decennio. In campo medico, nell'82 venne impiantato il primo cuore artificiale. Negli uffici assume una diffusione capillare il personal computer, il commodore 64 diventa il computer più venduto della storia, e nell'85 la microsoft lancia la prima versione di windows. Al cinema esce E.T., che fa registrare gli incassi più alti di tutto il decennio, superato solo nel '93 da Jurassic Park. Viene scoperto il buco dell'ozono e abbattuto il muro di Berlino. La strage di Bologna, Ustica, il terremoto in Irpinia, l'esplosione del reattore nucleare di Cernobyl. Iran e Iraq cessano il fuoco mentre Unione Sovietica e Stati Uniti iniziano a comunicare in maniera più civile. E per chiudere questi ricordi in estrema leggerezza, non possiamo dimenticare la straordinaria vincita della nazionale di calcio del grande Enzo Bearzot in Spagna, che si aggiudicò il titolo di campione del mondo nell'82, battezzando Paolo Rossi miglior marcatore con i suoi 6 gol. Per 4 persone:

400 g di gamberetti
6 foglie di lattuga iceberg
6 cucchiai di maionese
2 cucchiai di ketchup
2 cucchiai di brandy
1 cucchiaio di salsa worcester

Sbollentate per 10 minuti in acqua i gamberetti, scolateli e metteteli da parte a raffreddare. Nel frattempo preparate la maionese usando questa ricetta qui, unitela al ketchup, al brandy, alla salsa worcester e mescolate con cura, fino ad ottenere una crema rosa omogenea. Dalle foglie di lattuga ricavate delle striscioline il più sottili possibile. Adagiatele nel bicchiere da cocktail o, come ho fatto io, su delle conchiglie di capesante. Mescolate i gamberetti alla salsa rosa e sistemateli sulla lattuga. Semplicissimo, il gioco è fatto: servite il cocktail di gamberetti ben freddo.




14 commenti:

  1. Bellissimo post!!! Grandi gli anni 80 :)) quanti ricordi... E ricetta che non poteva mancare questa ;) brava Ila!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...quanti bei ricordi.... grazie per i complimenti... un inno agli anni 80 con una ricettina sempre di sicuro effetto! Buona giornata :-)))

      Elimina
  2. Anni 80 il Boom economico gamberetti, caviale e champagne,
    Anno 2014 Boom dei pacchi della carità. Buona Notte a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il paragone, purtroppo, calza a pennello carissimo Ulisse! Ho voluto scrivere questo post proprio per marcare, fra le righe, la differenza fra ieri e oggi... che disastro! Intanto cerchiamo di consolarci in cucina, con la forte speranza che il cambiamento sia vicino per tutti... Grazie e un abbraccio :-)))

      Elimina
    2. Come diceva il grande Edoardo,"a da passa a nottata", speriamo bene altrimenti le cucine rimarranno vuote.

      Elimina
  3. Buona Notte Cara Ilaria, non prendertela tu non centri, fai bene il tuo servizio alla comunità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... passerà sta nottata... Grazie mille caro Ulisse, buona notte anche a te :-)))

      Elimina
  4. bella presentazione!!!e che bontà!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... golosissimi, grazie infinite, SMACK :-)))

      Elimina
  5. Risposte
    1. Hai proprio ragione, adattissimi per un'occasione particolare :-)))

      Elimina
  6. Basta m'hai convinto.

    Ora esco per comprare tutto e poi cucino
    no more exuses...

    vado ciao!
    ti faccio sapere :)


    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooops... piccolo problema

      non ho le conchiglie, ostregheta....

      e mo?? dove le prendo???
      la prima spiaggia da qui è un po distantuccia...

      Elimina
    2. Hahahah, è vero Diego, da Torino è un po lunga.... fammi sapere com'è andata. Un bacione :-)))

      Elimina