venerdì 26 luglio 2013

PASTA FREDDA ALLA RICOTTA

La pasta fredda alla ricotta è un saporito piatto unico, ricco di sostanza ma allo stesso tempo fresco e leggero, molto semplice e veloce da realizzare. Anzitutto mi preme sfatare il mito della ricotta = formaggio grasso: non è vero! Questo perché viene prodotta con il siero e non con il caglio. Dopo la cagliata si ottiene il siero, che è ancora ricchissimo di sali minerali, proteine e poco grasso. Quindi, portato ad alta temperatura, da origine alla ricotta. Esistono in commercio 4 tipi di ricotta diverse: quella di mucca, di pecora, di capra e, un po più difficile da trovare, quella di bufala. Differiscono fra loro per il contenuto di grassi e proteine. Infatti quella di pecora è la più grassa (22%), segue quella di pecora (18%) poi quella di bufala (17%) e infine quella di mucca (5%), che però presenta la più alta percentuale di proteine rispetto alle altre (19%). In ogni caso, qualunque sia la vostra scelta, non dovrebbe mai mancare nell'alimentazione, perché solo una porzione di ricotta fornisce metà del fabbisogno giornaliero di calcio per un adulto e risulta, nel contempo, altamente digeribile. Per 4 persone:

200 g di pasta
200 g di ricotta fresca
2 grossi pomodori insalataro
2 grosse manciate di olive verdi
1 rametto di basilico
sale, olio

Preparate la pasta e scolatela, lasciatela da parte a raffreddare. Tagliate a cubetti i pomodori, snocciolate le olive, riducete a pezzetti il basilico, regolate di sale e olio e rigirate il tutto. Aggiungete la pasta e infine la ricotta, lasciandone da parte un pochino per la decorazione. Mescolate e ponete in frigo. Prima di servire la pasta fredda alla ricotta decorate ogni piatto con dei ciuffetti di basilico e dei fiocchi di ricotta.



4 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie mille carissima Sara, buona estate :-)))

      Elimina
  2. pasta...pomodoro...ricotta....basilico...da ripetere all'infinito....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, tu si che sei una vera buongustaia! :-)))

      Elimina